Vota il sondaggio

Inserisci la tua email per votare

Puoi votare solo una volta per questo sondaggio e la tua email deve essere valida.
La tua email non sarà resa ne pubblica ne visibile.

Consenso al trattamento dati:

Accetta il trattamento dei dati.

 
×

Accedi al Sito !

Usa le tue credenziali di accesso:
Non ricordi più la password?

Registrati

 Resta connesso

 

oppure

Accedi con Facebook

×
Campionati e Risultati: NAZIONALI REGIONALI PROVINCIALI GIOVANILI    

Gadda(Forlì):"Non abbiam perso la testa e abbiamo vinto meritatamente"

  Scritto da Ufficio Stampa il 16/05/2016

 

“Il crampo è un segno nobile, vuol dire che hai dato tutto” racconta sorridente Massimo Gadda, ai giornalisti che chiedevano notizie sulla condizione di Bussaglia, uscito dal campo per crampi.

 

I Galletti sono passati in svantaggio su calcio di rigore : “Poteva essere un episodio decisivo. Non era rigore, ma visto che l’arbitro l’ha assegnato siamo stati fortunati a evitare l’espulsione del portiere. Non abbiamo perso la testa e abbiamo vinto meritatamente, anche se in difesa non abbiamo rischiamo molto”.

 

“Credo sia stata una bella partita – continua -  Una prestazione di carattere, anche sul piano del gioco. Siamo stati bravi a pareggiare. Il San Marino si è dimostrato una buonissima squadra. Finchè la partita era in bilico bastava il pareggio per andare ai supplementari, per questo ho aspettato a fare le sostituzioni”.

 

I Galletti affronteranno domenica prossima la Correggese, vittoriosa per 4-1 sull’Altovicentino ai supplementari: “Prepareremo la partita con molta tranquillità. Non sappiamo cosa ci darà questo Play Off, ma vogliamo far bene per la società, per i tifosi e per noi stessi. Non è la vittoria o meno dei Play Off che influirà sul mio giudizio del ragazzi”.

 

Abbiamo poi intervistato Gianluca Turchetta, autore del terzo goal del match e protagonista di un’ottima prestazione: “Ho sbagliato qualche occasione da goal oggi. L’importante era la vittoria”.

 

“La Correggese in campionato ci ha creato molte difficoltà – ha dichiarato - dobbiamo ricaricare le batterie e prepararci perché non sarà facile. Penso che siamo padroni del nostro destino. Se giochiamo “da Forlì” è dura per tutti”.

 

L’episodio del rigore ha cambiato l’andamento del match: “Era una partita un po’ bloccata, quella è stata la scossa. Siamo giovani, dobbiamo migliorare, ma siamo stati bravi a ribaltarla”.

 

Gianluca sembra aver ripreso una buona condizione, dopo l’infortunio che a Dicembre lo ha tenuto lontano dai campi per quasi tre mesi: “A livello personale devo lavorare ancora molto. Peccato che manca solo una settimana. Devo migliorare soprattutto a livello mentale, quando la fatica si fa sentire”.

 

 

Print Friendly and PDF
  Scritto da Ufficio Stampa il 16/05/2016
Tempo esecuzione pagina: 0,73326 secondi